GARA NAZIONALE DELLE OLIMPIADI DELLA FISICA

 

La provincia di Caserta si fa onore a Senigallia alle olimpiadi della Fisica che si sono svolte  dal 14 al 16 aprile del 2016

La nostra organizzazione era presente con il nostro  Prof.  Pasquale Catone  referente dell’AIF e socio del CeSAF Maestri del lavoro d’Italia  e del senato accademico del Museo Dinamico della Tecnologia Adriano Olivetti. Hanno partecipato 107 studenti, provenienti dalle varie regioni italiane, che hanno dovuto superare le prove dei livelli precedenti nella loro scuola e poi nel loro polo. Nella fase iniziale i concorrenti delle olimpiadi erano circa 45000, appartenenti a oltre 800 scuole, in seguito alle selezioni sono diventati soltanto 107. A Senigallia gli alunni sono stati ospitati nell’hotel International e hanno svolto le attività nei locali del Liceo “Medi”. Essi hanno affrontato il giorno 14 una prova sperimentale sull’equilibrio di una lattina, contenente diversi volumi di acqua e disposta su un piano con inclinazione variabile, e il giorno 15 una prova teorica  su tre problemi aventi i titoli “Lo stucco nel secchiello”, “Da lontano verso il solenoide”, “Scalda e raffredda” e rientranti rispettivamente nell’ambito della meccanica, dell’elettromagnetismo e della termodinamica. Naturalmente le prove erano intrise di complessità adeguate al livello della competizione e articolate in molteplici richieste.  I concorrenti erano profondamente motivati e, a partire dalla speciale preparazione scolastica, si sono personalmente allenati nelle tecniche risolutive, svolgendo problemi insoliti estratti da libri, forum e olimpiadi, frequentando corsi di approfondimento, chiedendo spiegazioni ai docenti. Questo processo di accrescimento delle acquisizioni, ampliamento degli orizzonti e scoperta di nuovi metodi per dissipare le difficoltà caratterizza l’aspetto saliente delle olimpiadi scolastiche e in particolare della fisica.

Il polo di Caserta era rappresentato dall’alunno Clemente Smarra del Liceo Scientifico “A. Diaz” di Caserta, che dichiara: “Sono notevolmente soddisfatto per l’esperienza davvero stimolante alle nazionali, che mi ha permesso di confrontarmi con ragazzi di grande valore che si appassionano e si impegnano nello studio della materia. E’ proprio dal confronto che nascono le idee per sviscerare gli argomenti dai vari punti di vista allo scopo di realizzare un momento costruttivo”.

Erano presenti anche docenti e familiari di alcuni alunni e una commissione di oltre quaranta componenti per la correzione degli elaborati. Poiché il progetto olimpiadi è un programma Aif (associazione per l’insegnamento della fisica), che è un ente accreditato dal Miur per la valutazione delle eccellenze, hanno partecipato anche l’ispettore prof. Massimo Esposito e la dirigente prof.ssa Anna Brancaccio in rappresentanza del suddetto Ministero. E’ intervenuto il presidente dell’Aif  prof. Antonio Gandolfo e ha coordinato i lavori il dirigente prof. Dennis Luigi Censi.

I convocati hanno potuto assistere anche a due conferenze di attualità scientifiche affascinanti sulla scoperta delle onde gravitazionali e del bosone di Higgs tenute, rispettivamente, dal prof. Carlo Bradaschia e dal prof. Guido Tonelli protagonisti dei risultati ottenuti.

Il giorno 16, dopo il saluto delle autorità e le testimonianze di alcuni ricercatori ex olimpionici, sono stati consegnati agli studenti le medaglie e gli attestati.

Durante i pasti, abbondanti e saporiti, tutti i convenuti, ospitati in un grande salone, hanno avuto l’opportunità di conoscersi, incontrarsi, discutere e programmare le attività.

 

la Particella di Dio (il Bosone di Higgs)

 

Liceo Diaz, News
Avatar

Informazioni su maestrilavoro

ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Precedente Crotone, Premiati gli studenti dell'Anna Frank Successivo Giovandomenico Lepore e Diego Marmo nella nostra famiglia magistrale