Alla Corte dei Conti con il Liceo Manzoni

 

 

 

Il  presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri sarà a Caserta il prossimo novembre all’inaugurazione dell’anno accademico del Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del lavoro d’Italia.  E’ quanto scaturito dall’incontro tra il vertice dell’associazione  culturale degli insigniti della stella al merito del lavoro, gli studenti,  i docenti del liceo Manzoni e la dirigente scolastica Adele Vairo che si sono incontrati ieri nella prestigiosa sede nazionale dell’organismo costituzionale a Roma.

Una giornata all’insegna della cultura giuridica con un programma fitto di iniziative  che si è potuto concretizzare grazie alla delegazione romana del CeSAF guidata maestro del lavoro GianLuigi Diamantini.  Gli studenti del Manzoni  erano accompagnati dai docenti Maria Cristina Pannone, Francesca Varriale e da Assunta Puoti con la tirocinante Emanuela Laurenza.

Oltre ad una lectio magistralis del presidente Squitieri tenuta in aula di consiglio, l’intero gruppo ha partecipato ad una udienza di un giudizio di responsabilità per danno erariale commesso da un militare che si era appropriato illecitamente di una considerevole  somma di denaro.

E’ seguita la visita alla biblioteca della Corte composta da oltre 250 mila volumi ed una lezione in aula sui compiti e ruoli della Corte dei Conti tenuta da Ermanno Granelli Giudice della Corte dei Conti Ligure.

“Abbiamo scelto  per l’incontro gli studenti del liceo scientifico ad indirizzo Economico sociale – ha spiegato la preside Adele Vairo – perché sono proprio loro che aspirano a raccogliere l’invito della Corte dei Conti di indirizzarsi verso la magistratura contabile che esplica le sue funzioni  in un’epoca complessa come la nostra dove l’economia e la tecnologia sono i punti di riferimento principali della ideologia corrente.”

“Guidare i giovani  a conoscere come funzionano gli organi dello Stato al massimo vertice,  e dare loro gli strumenti per affrontare il difficile mondo del lavoro è e sarà sempre l’obiettivo principale della nostra missione – ha commentato il presidente del CeSAF Maestri del lavoro d’Italia –  In questo nostro compito i   dirigenti delle scuole di Terra di Lavoro  rappresentano i nostri partner ideali.  Il liceo Manzoni dimostra in ogni occasione di essere tra i più solleciti a cogliere gli stimoli e le opportunità che offriamo. La giornata di ieri lo dimostra con grande soddisfazione degli studenti e delle famiglie”

Nella  presentazione della iniziativa ai massimi vertici  della Corte dei Conti Il delegato Gianluigi Diamantini, ha voluto sottolineare come il Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del lavoro è nato a Caserta  in un momento molto difficile quando le istituzioni erano impegnate nella lotta alla criminalità organizzata e si parlava di un “Modello Caserta” per sconfiggerla. Una promessa mantenuta,  ed  oggi a distanza di circa sette anni il CeSAF è esempio di eccellenza su tutto il territorio nazionale, per i rapporti con il mondo universitario, con le istituzioni e il mondo del lavoro.

Avatar

Pubblicato da maestrilavoro

ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.