Maestri del lavoro al Cira di Capua

CASERTA. Una folta delegazione del consolato dei maestri del lavoro è stata ricevuta dal presidente del centro Italiano aereo spaziale Sergio Vetrella.

Del gruppo, guidato dal Console provinciale Adele Lomasto, facevano parte i maestri del direttivo: il vice console Salvatore Zuccaro, il consigliere, Carlo Iacone, ed inoltre i mdl Carlo PaschettaAntonio MarroncelliAntonio BatelliDonato PasquarielloAndrea FontaneFelice FontanelliMaria Gaudiosi in qualità di presidente dell’Anla, associazione nazionale lavoratori anziani e Mauro Nemesio Rossi. Ai presenti si è unito Italo Del Gaudio, consulente aziendale ed esperto di robotica. Lo scopo della visita è era quello di stringere un rapporto proficuo con i centri di eccellenza che operano in Terra di Lavoro al fine che il consolato casertano meglio esplichi la sua funzione sociale sul territorio, mettendo a disposizione le grandi professionalità e capacità dei propri aderenti, che hanno svolto un ruolo trainate per lo sviluppo dell’economia di Terra di Lavoro. Le opportunità offerte dal Cira per la ricerca sul campo nazionale ed internazione sono tante ed gli studi ed i progetti in corso sono stati illustrati con dovizia di particolari dal prof. Vetrella. Uno sforzo, quello che sta compiendo il centro nel nostro paese nel campo aerospaziale, che fa si che sempre più il Cira acquista una valenza sempre più forte sul capo internazionale. Gli studi in corso, infatti, rappresentano quello che oggi è all’avanguardia nel settore e si prospettano soluzioni avveniristiche come la guida di aerei senza piloti, la pilotabilità delle navette spaziali per la fase di rientro non che i test di sicurezza di aerei ed analisi delle formazione di ghiaccio nel tunnel al plasma. Un realtà che in molti casi che è unica al mondo e che costituisce uno dei punti di forza più esaltanti per Terra di Lavoro. La relazione del presidente Vetrella è stata preceduta da un filmato tridimensionale che è stato proiettato nelle nuove show room che sono in allestimento nel centro di Capua. Un obbiettivo raggiunto che è stato di grande soddisfazione per il consolato casertano, visto che il Cira si è dichiarato disponibile a partecipare al progetto “scuola Formazione” che i maestri del lavoro stanno attuando anche grazie ad un’intesa con Confindustria Caserta e che mira a portare nelle scuole e nelle università l’esperienza acquista sul campo dai mdl durante la loro lunga carriera all’interno delle grandi multinazionali che hanno operato, a partire dalla fine degli anni sessanta fino a pochi anni fa, sul nostro territorio. A conclusione del pomeriggio il console Adele Lomasto ha ringraziato il presidente del Cira che nonostante i gravosi impegni sia didattici che istituzionali è riuscito a dedicare una parte del suo lavoro ad un incontro che si è rivelato proficuo sul piano tecnico ed organizzativo.

Manifestazioni
Avatar

Informazioni su maestrilavoro

ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Successivo La storia di Alvignano ricostruita dagli studenti