Summer School 2014

sperimento-di-fisicaE’  iniziata la quarta edizione della Summer School del Cesaf Maestri del lavoro d’Italia che vede attiva la collaborazione fra il Polo Scientifico e il Polo Culturale della Provincia di Caserta.

Il programma, suddiviso in quattro incontri dal 21 al 24 luglio con un’appendice il 25 per la visita al Centro di ricerca Circe di San Nicola La Strada (Caserta), si propone non solo di essere un primo approccio con le università per gli studenti, ma anche di essere fonte di ispirazione per essi volgendo lo sguardo al futuro e al progresso economico e sociale, obbiettivo che si è posto anche il neo Polo Culturale della provincia, spronando i giovani ad affrontare la crisi con nuovi mezzi e idee incrementando la crescita culturale del nostro territorio. Ideali sulla quale si batte il Presidente della CeSAF Mauro Nemesio Rossi, che durante la presentazione afferma: “Chi ha merito e ci crede, trova lavoro, ma bisognerebbe anche crearlo!”. Ad appoggiarlo è anche Giovanni Bo che dopo un lungo discorso ai ragazzi su come farsi il lavoro afferma: “Chi vuole può fare!”.

L’incontro si è aperto dunque con parole d’incoraggiamento per i ragazzi  ed ha poi visto impegnati i professori dell’ateneo, Bruno Carbonaro per la matematica e Pasquale Catone e Filippo Terrasi per la fisica, circa le validità della matematica e fisica come scienza, in grado di spiegare e descrivere la realtà. Su questo punto, interessante è stata la lezione del professor Pasquale Catone che ha esposto e condiviso con gli studenti varie teorie con dimostrazioni pratiche che hanno molto divertito gli studenti che le hanno accolte con calorosi applausi. L’abbiamo visto divertirsi mentre mostrava la funzione del baricentro nell’equilibrio statico utilizzando la dimostrazione di un corpo appoggiato, con un parallelepipedo di cartone mozzato obliquamente in un’estremità sulla quale ha fatto mantenere in equilibrio un martello; ha dimostrato il Principio di Archimede e del Diavoletto di Cartesio mediante una bottiglia d’acqua di plastica nella quale vi era immersa una fialetta, che affondava e risaliva a galla in base alla pressione esercitata; è riuscito a dimostrarci il reale peso dell’aria con una seconda bottiglia di plastica vuota sulla quale ha applicato una valvola da bici a chiusura ermetica che ha successivamente usato per riempire la bottiglia d’aria, un contrappeso e una bilancia; e ancora, ha dimostrato il Paradosso meccanico con un doppio cono e lo stato cilindrico sul piano inclinato. Il tutto è stato dimostrato con semplici elementi fai da te che dimostra la reale passione di persone come lui, che hanno a cuore cio che fanno e vogliono trasmetterlo anche alla nuova generazione che gradire accorrendo numerosa.

Insomma, la Summer School, parte con grande carica e convinzione!

Nelle altre date interverranno il Presidente della Confai Domenico Orabona, Il Presidente CeSAF Mauro Nemesio Rossi, la professoressa Marina Isidori, si svolgeranno due visite ai laboratori, si assisterà al monitoraggio sulla qualità dell’aria con l’aggiunta delle varie presentazioni ai corsi di laurea offerti dal Polo Scientifico.

Ilaria Colella

DSC_1685
DSC_6934
Summer School
Avatar

Informazioni su maestrilavoro

ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Precedente Lezioni presso il Center for Isotopic Research on the Cultural and Environmental heritag Successivo Giuseppe Tesauro Inaugura l'anno accademico del CeSAF