Donne in Parlamento

Donne in parlamento
Termina la nostra attività per l’anno scolastico al liceo Manzoni

 E’ stata una di quelle serate che rimarranno nella memoria degli alunni e dei professori.
La rappresentazione teatrale per il fine anno del Liceo Manzoni di Caserta ha affascinato la platea.
Termina così per l’anno scolastico in corso l’attività del Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia un impegno costante svolto a favore degli studenti molti dei quali si sono iscritti all’associazione. Ci sarà il lavoro estivo che vedrà impegnate ancora due allieve che si sono distinte nel corso di giornalismo e per loro ci sarà uno stage di due settimane presso i quotidiani Corriere di Caserta e Cronache di Napoli. Le due studentesse sono: Dalila Basile e Maria De Lucia.
Protagonista della serata è stata la commedia magistralmente interpretata dagli studenti sotto la guida dei docenti Almerinda Della Selva ed Elisabetta Fusco per la regia di Massimo Santoro. L’opera scelta per la rappresentazione è l’Ecclesiazuse, ovvero “Le donne al Parlamento” del commediografo greco Aristofane venne presentata per la prima volta ad Atene durante le feste Lenee, dedicate al culto del dio Dioniso. Racconta la storia delle donne ateniesi che chiedono agli uomini raccolti nell’Ecclesia, l’Assemblea dei cittadini, una sorta di Parlamento ante litteram, più spazio e potere decisionale.
Una commedia che è stata “esportata” in uno degli scenari più illustri dove mettere in scena spettacoli classici: il teatro greco di Palazzolo Acreide (Siracusa). La rappresentazione avvenne infatti nell’ottica del XVII Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani, manifestazione nazionale che è gode del patrocinio dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico della città siciliana.
Un istituto che sotto la guida della dirigente scolastica Adele Vairo sta assumendo sempre più l’aspetto di un “campus” dove sia le attività curriculari che quelle extra vengono svolte nel perfetto concetto di squadra cosa che rappresenta il viatico migliore per preparare i giovani al mondo dell’università.
In sala un parterre di eccezione con in prima fila il presidente del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Andrea Della Selva che nel consegnare i premi agli alunni ha voluto sottolineare il ruolo fondamentale della scuola nelle preparazione dei giovani e come proprio da loro, viene l’impulso per un comunità migliore coniugando il principio della legalità con il concetto della cittadinanza.
Inoltre, hanno ricevuto attestati di riconoscimento il generale comandante della Brigata “Garibaldi” Antonio Vittiglio, il portavoce del wwf Raffaele Lauria, il presidente del centro studi borbonici Giovanni Salemi, il direttore dei Salesiani Don Pasquale D’Angelo. Nutrito il gruppo dei maestri del lavoro presenti con le rispettive consorti il Centro Studi ed Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia.
A premiare i giovani del corso di giornalismo è stato il presidente del CeSAF a cui è andato una preziosa targa di riconoscimento per l’attività dell’associazione che dirige.

8 giugno 2011

Liceo Manzoni
Avatar

Informazioni su maestrilavoro

ll “Centro Studi e Alta Formazione Maestri del Lavoro d’Italia” in sigla “CeSAF MAESTRI DEL LAVORO” è legalmente costituito in associazione culturale, senza scopo di lucro. Cura e promuove la formazione dei Maestri del Lavoro aderenti e degli affiliati laici intesi come persone non insignite Stella al Merito, ma che perseguono gli stessi fini quali: favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e a diffondere i sani principi a esso connessi, così come richiesto dal decreto del ministero del lavoro firmato dal presidente della repubblica per l’assegnazione della Stella al Merito.

Precedente Lezione di Giornalismo istituto Miranda (Frattamaggiore) Successivo Lezione di Giornalismo ai pulcini della primaria di Orta di Atella